venerdì 14 settembre 2012

Cina e Russia spezzeranno le gambe al dollaro?


FONTE: THE ECONOMIC COLLAPSE (BLOG)

I media generalisti negli Stati Uniti stanno quasi totalmente ignorando una delle tendenze più importanti dell’ economia globale. Questa tendenza sta per causare il un drammatico crollo del valore del dollaro e un salto in alto del costo della vita negli Stati Uniti. In questo momento, il dollaro USA è la valuta di riserva principale del mondo.

Anche se questo status si è andato riducendo via via negli ultimi anni, il dollaro ancora costituisce più del 60 % di tutte le riserve di valuta estera nel mondo. La maggior parte del commercio internazionale (tra cui l'acquisto e la vendita di petrolio) è in dollari USA, e questo dà agli Stati Uniti un enorme vantaggio economico.


Dal momento che il commercio è in mano al dollaro, vi è una costante richiesta di dollari da tutti i paesi del mondo che ne hanno bisogno per le negoziazioni. Così la Federal Reserve è in grado diinondare il nostro sistema finanziario di dollari, senza causare una inflazione esagerata, perché il resto del mondo finisce per godersi un sacco di quei dollari. Ma ora le cose stanno cambiando. Cina e Russia stanno guidando un movimento per allontanarsi dall’uso del dollaro nel commercio internazionale.
 Al momento, questo cambiamento sta avvenendo gradualmente, ma a un certo punto le cose dovranno cambiare (ad esempio se l'Arabia Saudita dovesse dichiarare che non accetterà più dollari americani per il petrolio) e l'intero sistema finanziario mondiale cambierà. Quando quel punto di svolta sarà raggiunto la domanda mondiale di dollari, precipiterà in modo assoluto e una inflazione da incubo arriverà negli Stati Uniti. Se un tale scenario vi sembra lontano, allora non avete prestato la giusta attenzione. In realtà,  Cina e Russia hanno lavorato molto duramente per spostarci verso uno scenario di questo genere.
Cina e Russia non sono gli "amici" degli Stati Uniti. La verità è che sono entrambi i concorrenti spietati degli Stati Uniti e i leader di entrambi i paesi stanno chiedendo una nuova valuta globale da anni.  (1)
A loro non piace che gli Stati Uniti abbiano un vantaggio in partenza,  disponendo della valuta - riserva del mondo, e nel corso degli ultimi anni entrambi i paesi hanno fatto accordi internazionali per cercare di sgretolare quel vantaggio.
Proprio l'altro giorno, Cina e Germania hanno deciso di iniziare a condurre una quantità crescente di scambi commerciali nelle loro stesse valute.
Si potrebbe pensare che un importante accordo valutario tra la seconda e quarta potenza del pianeta dovrebbe  fare notizia in tutti gli Stati Uniti. Al contrario, il silenzio dai media statunitensi è stato assordante.
Almeno sulla stampa internazionale c’è stata qualche voce. C’è stato un articolo della Reuters(2) su questo affare molto importante ....
Germania e Cina prevede no di stipulare una quantità crescente di scambi di euro e yuan, le due nazioni hanno detto in una dichiarazione congiunta, dopo i colloqui tra il cancelliere Angela Merkel e il premier cinese Wen Jiabao a Pechino, giovedì scorso.
"Entrambe le parti intendono sostenere le istituzioni finanziarie e le imprese di entrambi i paesi  usando il renminbi e l'euro nel commercio bilaterale e negli investimenti", è scritto nel testo della dichiarazione.

Di per sé, questo affare non sarebbe così allarmante.
Tuttavia, la verità è che sia Russia che Cina hanno fatto offerte di questo tipo in tutti i paesi del mondo negli ultimi anni.  Ho raccolto undici accordi tra i più importanti come quello che la Cina e la Germania hanno appena sottoscritto.  (3)
Ecco qualcosa che probabilmente si verificherà se il petrodollaro scomparirà ....
-  Il Petrolio costerà molto di più.
-  Tutto costerà molto di più.
-  Ci sarà una domanda molto più bassa per comprare il debito pubblico degli Stati Uniti.
-  I tassi di interesse sul debito pubblico degli Stati Uniti aumenteranno.
-  Quasi tutti i tassi di interesse sull'economia degli Stati Uniti aumenteranno.
Così bisognerà divertirsi comprando nei negozi " Tutto a un dollaro" finché sarà  possibile.   Diventeranno abbastanza presto negozi " Tutto a cinque o dieci dollari" .
Allora facciamo un esempio :  se tu fossi la Cina o la Russia e stessi lavorando duramente per indebolire il dollaro, cosa faresti per  prepararti a quella crisi che il tuo lavoro dovrà provocare passando per il corso forzoso della moneta.
Hai indovinato. Accumuleresti oro e altri metalli preziosi.
E questo è esattamente quello che la Cina e la Russia stanno facendo.
Un recente articolo di MarketWatch  parla dell'accaparramento massiccio di oro che sta facendo la Russia ....
Non mi sembra proprio  qualcosa di allegro vedere  Vladimir Putin, lo zar russo, che sta cercando di riempire  magazzini di oro, comprandone fino a quando riuscirà a metterci le mani sopra.
Secondo il World Gold Council, la Russia ha più che raddoppiato le sue riserve d'oro negli ultimi cinque anni. Putin ha approfittato della crisi finanziaria per diventare,  in pochi anni,  il quinto paese per riserve d'oro, e continua a comprarne al ritmo di mezzo miliardo di dollari  al  mese.
Certo la Russia non è la sola nella corsa a accaparrarsi l’oro. Secondo Zero Hedge,  (4) la Cina ha importato tranquillamente gigantesche montagne d'oro ....
Nel mese di luglio, le importazioni di oro cinesi da Hong Kong, dopo due mesi di calo, sono riprese vigorosamente e in tre  mesi hanno  comprato 75,8 tonnellate.
Anche se, è da notare, che questo numero è il doppio delle 38,1 tonnellate importate un anno prima, e che il totale delle  importazioni quest’anno ha raggiunto un record di 458,6 tonnellate, ben quattro volte superiore al totale degli ultimi sette mesi del 2011, che era 103,9 tonnellate.
Ma quello che è più importante è che nei primi sette mesi del 2012 la Cina ha importato tanto oro quanto valgono le partecipazioni dei fondi speculativi ( hedge funds)  della zona euro, alias Banca Centrale Europea. E’ altrettanto importante considerare che il trend delle importazioni non è praticamente rallentato nel mese di agosto, ma  avremo i dati tra un paio di settiman.  Ora possiamo dire sicuramente che nel 2012 la Cina ha importato più oro dell’intero volume ufficiale di  502,1 tonnellate posseduto  della BCE.

E in tutto il mondo le aziende cinesi stanno comprando le aziende che producono oro. Il China National Gold Group Corporation ha fatto un'offerta di 3,9 miliardi dollari per comprare l’ African Barrick Gold PLC, ma questo è solo un esempio. Secondo un recente articolo (5) recentemente sono avvenute una serie di altre operazioni simili  ....

Il Zijin Mining Group Co. (2899.HK), il secondo  produttore cinese di oro, ha dichiarato la settimana scorsa che una sua controllata ha acquisito oltre il 50% del Kalgoorlie Norton di Gold Fields (NGF.AU).
Con questo  accordo la Cina  avrà un punto d'appoggio nel mercato australiano, la seconda più grande fonte al mondo per produzione di oro dopo la Cina stessa. Nel 2011, Zijin ha acquistato il 60% della Altynken, una miniera del Kazakistan che ha accesso a una miniera d'oro in Kirghizistan.
Dal 2008, le aziende cinesi hanno speso  in acquisizioni ed in investimenti  almeno US$ 1,6 miliardi, secondo la Dealogic. La metà di questa cifra è stata spese nell’ultimo anno.
Nel mese di novembre, Shandong Gold-Mining Co. (600547.SH) ha lanciato un'offerta di acquisto di oro per la miniera brasiliana Jaguar Mining Inc. (JAG.T) perUS $ 1 miliardo.
Si dovrebbe essere ciechi per non vedere quello che sta accadendo.

Anche altri grandi nomi hanno accaparrato oro. In un precedente articolo (6) , magnati come George Soros, John Paulson e le banche centrali di tutto il pianeta stanno avidamente accumulando oro.
E allora che significa tutto questo per il prezzo dell'oro?
Che in questo modo si mantiene alto,  in realtà, l’ analista di Citi,  Tom Fitzpatrick crede che il prezzo dell'oro probabilmente raggiungerà US$ 2500 entro 6 mesi.
Personalmente, credo che ci saranno momenti in cui i metalli preziosi vedranno oscillazioni dei prezzi veramente drammatiche. E sarà una corsa sfrenata. Ma nel lungo termine, credo che tutti i metalli preziosi saliranno appena le valute a cambio forzoso, come il dollaro USA, crolleranno.
Purtroppo, la maggior parte degli americani non hanno idea di quanto sia in realtà incredibilmente vulnerabile il dollaro USA .
Quello che segue è un estratto da un recente articolo del giornalista investigativo Bob Woodward,(7) che dimostra quanto i nostri leader siano preoccupati per un crash dei titoli del Tesoro USA ....
Un altro risultato possibile, ha detto Geithner, potrebbe anche essere forse peggio. "Supponiamo di chiamare un’ asta e che nessuno si presenti?"  L'impatto a cascata sarebbe imprevedibile. Il mondo potrebbe decidere di scaricare i titoli del Tesoro USA. I prezzi precipiterebbero, i tassi di interesse salirebbero alle stelle. Il pilastro della stabilità, gli Stati Uniti, la roccia nell'economia globale, potrebbe crollare.
Che cosa succederebbe se un giorno il resto del mondo, decidesse di rifiutare la nostra moneta e il nostro debito?In questo momento siamo in grado di scambiare i nostri dollari per le cose di cui abbiamo "bisogno" come il petrolio dal Medio Oriente e i prodotti di consumo in plastica a buon mercato dalla Cina.
Ma cosa succederebbe se la Federal Reserve continuasse a stampare, stampare e stampare e il resto del mondo, alla fine, decidesse che il dollaro non vale neanche la carta su cui viene stampato?
La verità è che la quantità di banconote stampate  della Federal Reserve  e la quantità di prestiti presi dal governo federale sono entrambi completamente e totalmente insostenibili.
A questo punto, Moody minaccia di tagliare il rating del governo federale, se non verrà raggiunto presto un accordo per ridurre il rapporto tra debito e PIL.
E Moody non è l'unica a preoccuparsi che esploda  il nostro debito. (8)
Il Ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha recentemente dichiarato che ritiene che "vi è grande incertezza sulle modalità  che seguirà la politica americana per trattare i debiti del governo degli Stati Uniti, che sono troppo alti".
Proprio perché l'economia è relativamente stabile in questo momento ciò non significa che potrà continuare sempre così.
Se continuiamo a svalutare la nostra moneta in questo modo, ad un certo punto il resto del mondo deciderà che la Cina e la Russia hanno avuto ragione e che c’è bisogno di una nuova valuta per le riserve globali.
Quel giorno sta arrivando. Potrebbe non arrivare domani o la prossima settimana o il mese prossimo, ma è sicuro che  arriverà.
Una volta che il dollaro avrà perso il suo status di valuta di riserva, quello sarà un importante punto di svolta nella storia del nostro paese.  Non riusciremo mai a riprenderci completamente, e non potremo mai tornare allo stesso livello di prosperità che ci stiamo godendo oggi.
Così divertiamoci a spendere  dollari finché potremo. La festa è quasi finita.

Fonte: http://theeconomiccollapseblog.com
Link : http://theeconomiccollapseblog.com/archives/china-and-russia-are-ruthlessly-cutting-the-legs-out-from-under-the-u-s-dollar


Traduzione per www.ComeDonChisciotte.org a cura di ERNESTO CELESTINI


Note :

Nessun commento:

Posta un commento

Followers

Google+ Followers