lunedì 30 aprile 2012

Il silenzio di una lacrima.















E' terribile piangere in silenzio
quando nessuno ti vede
lontano da tutto
mentre i ricordi svaniscono
e cadono come foglie
spazzate dal vento
e a rimanere è solo il dolore.

Quel dolore folle, lancinante,
che trafigge il cuore
quasi come un sorriso beffardo
proprio quando tutto si ferma
il mondo si spegne
e comincia la notte.

E' terribile rimanere da soli
chiudere gli occhi
e non sentire nessuno
se non il suono ovattato
di voci lontane nel tempo
nascoste come petali tra cespugli di rovo.

E' terribile essere soli
piangere con il sorriso sulle labbra
e far finta di niente
giocare e fingere di essere felici
quando cade la pioggia
e non si vede più il sole.

Mi sconvolge rivedere il mio dolore
negli occhi di chi amo
e non capire, non sapere
come cancellare questo supplizio
che ci uccide lentamente
mentre basterebbe solo baciarsi.

(Francesco Salistrari)

2 commenti:

Followers

Google+ Followers