martedì 29 settembre 2009

Toccami.


Toccami ancora,

le stranezze della vita non finiranno mai di stupirci.

Piccola, sono il tuo video preferito.

Toccami e portami con te,

le stranezze di questo sorriso non finiranno mai di ammaliarci.

Piccola, sono la radio dove passano la tua canzone.

Toccami ancora,

le stranezze di questa storia non finiranno mai di spiazzarci.

Piccola, sono il film che avresti voluto recitare,

sono lo spettacolo che avresti voluto non finisse mai,

sono il sogno da cui non avresti mai voluto svegliarti,

piccola, sono l’angelo senza aureola che hai amato da sempre.

Toccami,

quella canzone suona ancora e abbiamo appena il tempo

di un altro ritornello.

Toccami ancora una volta,

sono ancora qui,

le stranezze del mio viso non finiranno mai di confondere,

ma sai piccola, esse sono solo le rughe spesse del tempo.

Quell’assassino infame delle nostre emozioni,

secondo solo alla stupidità della gente.


(Francesco Salistrari, 2009)

Nessun commento:

Posta un commento

Followers

Google+ Followers