martedì 23 ottobre 2012

Stelle cadenti.





E' nel silenzio che regnan pensieri,
di quelli dolci o funesti, che importa?
Esiste pur sempre qualcosa
di più importante delle proprie gioie...
o dei propri dolori.
E anche se quella strada
mi è preclusa per sempre,
chè l'amore non è mai chiamato destino,
bensì natura,
l'ho battuta con orgoglio
e tu, lo so, ti ricorderai per sempre di me.
Ed è a te sola che corron ora i pensieri,
veloci come saette del cielo,
inafferrabili come particelle di luce,
giganti in un mondo di nani.
Ed il tuo viso
ed i tuoi occhi,
sono i miei per un attimo
e provo a immaginare
quel futuro che tante volte insieme avevamo sognato.
E' nel silenzio che sfioriscono i fiori
sotto il cielo plumbeo d'autunno
sotto il peso di quel destino mortale
che fa di noi stelle cadenti.
E tante, quante! Desideri inespressi...
Ed io, per sempre tuo,
una di quelle.

(Francesco Salistrari)

Nessun commento:

Posta un commento

Followers

Google+ Followers