sabato 27 ottobre 2012

Alleggerimento Quantitativo per il Popolo.


DI GZ
cobraf.com 

In Inghilterra il dibattito sul "QEP" (Quantitative Easing for the People, "Alleggerimento Quantitativo per il Popolo") si sta scaldando. Per chi avesse perso le puntate precedenti: non siamo stati i soli a chiederci perchè invece di stampare moneta per comprare titoli di stato e mutui cartolarizzati ("Quantitative Easing") per aiutare banche e creditori, le Banche Centrali non stampano moneta per cancellare il debito e distribuirla ("Quantitative Easing for the People") 

Se per caso fossi messo come ministro delle Finanze (se nominano Giovanna Melandri a capo del Maxxi per l'arte contemporanea possono mettermi ministro della Finanze, dopotutto eravamo a lavorare assieme dopo la laurea e mentre lei non sa un tubo di arte io qualcosa so di economia), chiederei che la Banca d'Italia stampasse 600 miliardi usandone 500 per ritirare BTP e poi cancellarli in modo da ridurre il fottuto debito e la fottuta spread. E gli altri 100 miliardi per distribuirli per famiglia, con il vincolo che vadano prima a ripagare debiti (se hai un mutuo e ricevi 5 mila euro ti vanno a pagare il mutuo obbligatoriamente o il prestito auto, se non hai nessuno debito ne fai quello che vuoi, spendi o compri BTP...). Questa era la soluzione lanciata dal grande economista australiano Steve Keen e sostanzialmente anche sponsorizzata dal nostro Warren Mosler (nostro perchè è sempre in Italia ora) 

Mentre su questo forum alcuni pensano che sia fuori di testa, la settimana scorsa Lord Adair Turner, capo della Financial Services Authority cioè la Consob inglese e candidato ad essere il prossimo governatore, ha accennato ad andare in questa direzione e ieri Mervin King in persona, il governatore della Banca di Inghilterra ha dovuto rispondere. Ma Mervin King, che è dopo Draghi il tizio più importante nelle Banche Centrali in Europa in carica oggi, ha obiettato contro la proposta solo in termini burocratici e non in termini di sostanza economica (è chiaro che data la sua carica per ora non ha il mandato per farlo per cui deve obiettare qualche cosa quando il tizio che sta per sostituirlo ne parla) 

Anatole Kaletsky, uno che in Inghilterra non è l'ultimo arrivato (editorialista di Reuters e Sunday Times, partner a Gavekal...), è quello che ha spinto di piùper questa proposta da loro e oggi scrive su Reuters : "Is a revolution in economic thinking under way"? citando queste e altre prese di posizione e il numero crescente di articoli sullla stampa finanziaria seria inglese che di colpo discute questa soluzione 

In Italia invece ? nemmeno i comunusti di Rifondazione e gli ex-fascisti, nemmeno i populisti di Lega o il M5S non dicono ne parlano, ma danno la sensazione di averne sentito vagamente parlare. Gli economisti che sarebbero contro l'austerità scrivono le loro cosine tranquilli perchè tanto hanno lo stipendio a fine mese in ogni caso. Persino Barnard che sarebbe il radicale ora e porta 1200 persone a Rimini al convegno MMT sabato e ti fanno delle lezioni di economia invece che una proposta traducibile in slogan comprensibili da più di tremila persone che leggono un blog 

Ora, "Alleggerimento Quantitativo per il Popolo" non è ancora uno slogan efficace a livello popolare perchè i primi due termini non sono di immediata comprensione (anche se il senso di "alleggerire" e non gravare sul popolo ci sarebbe). "Alleggerimento Monetario per il Popolo" non è male e sarebbe più esatto di "quantitativo" che è un tecnicismo che hanno usato per offuscare quello che facevano 

D'altra parte usare invece al suo posto "Stampare Moneta per il Popolo", che tecnicamente non sarebbe sbagliato come sintesi della proposta, può dare un idea di "argentina-messico-perù" e andrebbe subito qualificato. Ma in qualche modo quelli che invece avrebbero una posizione e una preparazione per capire come funziona, dovrebbero farsi avanti e sparare sulla fottuta "Austerità & Pagare il Nostro Debito" usando una slogan alternativo. Che dovrebbe essere qualcosa come "STAMPARE MONETA E CANCELLARE DEBITO" o "STAMPARE MONETA E RIMBORSARE LE TASSE" o anche "ALLEGGERIMENTO MONETARIO PER IL POPOLO". Perchè se non fai questo, se non crei moneta in fretta per compensare il debito hai il collasso economico come in Spagna 

Qui il discorso questa settimana di Lord Adair Turner, forse prossimo governatore della Banca di Inghilterra, che dice che l'Alleggerimento Quantitativo ha avuto un effetto marginale e che occorre ora andare oltre stampando moneta e facendola arrivare all'economia direttamente (della serie Mario Monti è un demente....) 




Nessun commento:

Posta un commento

Followers

Google+ Followers