sabato 2 gennaio 2010

Il cielo sfuggito.






Sono stanco di parlare.
Le parole hanno senso solo se qualcuno è disposto ad ascoltare.
Ci parliamo addosso ogni giorno senza più comprenderci e ci schieriamo l'un contro l'altro, pur essendo d'accordo.
Non siamo più in grado di capire chi siamo, perchè smarrita è la nostra capacità di sognare.
I nostri sogni hanno l'odore di un negozio e degli scarichi delle auto.
Siamo rimasti soli, accecati dalle luci delle nostre città, senza più possibilità di vedere il cielo.
E' forse per questo che ci sentiamo così grandi.

(Francesco Salistrari, 2010)

Nessun commento:

Posta un commento

Followers

Google+ Followers