venerdì 9 ottobre 2009

Un perchè.


Ogni tanto.

Capita anche a voi di essere tristi senza sapere il perché? Di guardare un tramonto e aver voglia di gridare, di inseguire una canzone ma non riuscirla a cantare?

Ogni tanto.

Capita anche a voi di sentire una forza magnetica, qualcosa che sussurra nel vento e parla di te?

Capita.

E capita anche di non riuscire a capire, di non riuscire a saperne il perchè.

La vita è tutta un perchè. E' una domanda inespressa senza risposta. E' un mistero che ci sovrasta. E' il canto del nibbio reale e la voce calma del vento.

Ogni tanto.

Capita.

Capita di sentirsi delusi, umiliati, insoddisfatti. Senza un perchè. Senza un motivo. Senza una lacrima.

Ogni tanto.

A volte.

Il prezzo che paghiamo forse è troppo alto. Anche se non ce ne rendiamo conto.

E senza volerlo diventa il peso che sentiamo sullo stomaco.

Sempre in bilico su una fune, simili a folli artisti da circo.

A volte.

Ogni tanto.

Capita.

Anche se non riusciamo a darci un perchè.


(Francesco Salistrari, 2009)


Nessun commento:

Posta un commento

Followers

Google+ Followers