venerdì 31 agosto 2012

Chiudi il conto subito!


DI SUSANNE POSEL
occupycorporatism.com

Negli Stati Uniti I DEPOSITI SONO SOLDI DELLA BANCA ma anche da noi le cose non sono troppo differenti. I nostri faranno la stessa fine?

Nel mese di giugno del 2012, Eric Bloom, ex Amministratore Delegato, e Charles Mosely, Capo dei brokers del Sentinel Management Group (SMG) sono stati incriminati per aver rubato 500 milioni di dollari dai fondi garantiti dei clienti. Sia Mosely che Bloom sono stati accusati di "aver esposto"  alcuni fondi  di clienti selezionati "ad un portafoglio di derivati ad alto rischio."
Questi fondi dei clienti sono stati usati per "eseguire il backup di investimenti personali" - che facevano parte della - "garanzia di un prestito ottenuto dalla Bank of New York Mellon" (BNYM).

Questo finanziamento deriva dalle somme rubate ai clienti che sono state "utilizzate per l'acquisto di titoli illiquidi ad alto rischio per milioni di dollari, tra cui obbligazioni di debito collaterali, o CDO, per un portafoglio di negoziazione che ha prodotto benefici ai dirigenti di Sentinel, tra cui Mosley, Bloom e alcuni membri della famiglia Bloom."

C’è stata una sentenza (1) del 9 agosto del 2012 emessa della Settima Corte d'Appello (CCA) che afferma il diritto della BNYM di essere creditore privilegiato rispetto ai clienti a cui la SMG aveva rubato i depositi usati come garanzia.
Quando un cliente deposita i suoi soldi nel suo conto bancario, la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) e la Securities Investor Protection Corporation (SPIC) hanno il compito di  proteggere il cliente contro frodi o furti. La sentenza della CCA  afferma che questi sistemi di regolamentazione non garantiranno i fondi dei clienti, gli investimenti, i risparmiatori e pensionati titolari di conti in banca.
In realtà, l'istituto bancario è già legalmente autorizzato a utilizzare questi fondi depositati dai clienti come garanzia, per il pagamento di debiti per i prestiti effettuati, o per l'uso gratuito sul mercato azionario, per l'acquisto di investimenti che  la banca ritenga più convenienti.
Fred Grede, fiduciario della SMG, ha spiegato (2) che i brokers non sono più obbligati a tenere una gestione dei loro soldi separata da quella dei clienti. "Non è il mezzo migliore per proteggere i soldi dei clienti."
Dopo questa sentenza, le banche hanno il diritto di mischiare i fondi dei clienti con i propri, senza commettere nessun reato per l’uso del denaro depositato dai clienti.
Secondo Walker Todd, ex avvocato  della Federal Reserve Bank di New York e Cleveland:

"Fondamentalmente, vi è una nuova interpretazione della Settima Corte che afferma che non c’è nessuna ragione per chiedere di garantire obbligatoriamente a una banca che presta i soldi che prende  dai fondi depositati dei suoi clienti o dalla disponibilità delle ditte dei clienti che sono stati usati (inappropriatamente) per assicurare prestiti al altre imprese.  Tutto questo è lecito a condizione che il creditore affermi che non sapeva CON CERTEZZA  che i fondi usati provenivano da denaro dei clienti della banca dato in garanzia.
Negligenza e appropriazione indebita (con intenti criminali) sono ormai una scusante sufficiente perché  il creditore si tenga i soldi e salti anche in testa alla graduatoria per la distribuzione della disponibilità residua in caso di bancarotta."
Quando un cliente deposita i suoi soldi in una banca, la banca emette essenzialmente una promessa di tenere i fondi a disposizione quando il cliente ritornerà a ritirare la somma depositata. Quando lo stesso cliente ritira i fondi dal proprio conto (sia corrente che di risparmio) il cliente presume che la banca abbia fondi sufficienti per coprire il pagamento; compresa la presunzione che i suoi soldi siano conteggiati separatamente dal patrimonio della banca.
Ora, questi fondi sono nella piena discrezione della banca, senza dover dare spiegazioni al cliente - e non è alla banca che compete l'obbligo di recuperare quel denaro che il cliente potrebbe "perdere" in caso di sofferenze, di fallimento o di perdite sul  mercato azionario.
In Texas, Pamela Cobb, Manager della Bank of America (BoA), ha rubato una cifra stimata di 2 milioni di fondi dei clienti per uso personale. La Cobb aveva preso i fondi accantonati (dei clienti)  dal 2002.
I clienti si sono lamentati di addebiti fraudolenti trovati sui loro conti e che la BoA non può giustificare. Quando il cliente presenta questi addebiti all’Ufficio frodi della banca, lo portano in giro fino a quando non lascia perdere.
Ad altri clienti sono stati rubati degli oggetti di loro proprietà dalle loro cassette di sicurezza  (3) tenute nella BoA. Una cassetta di sicurezza è stata perforata e il contenuto inviato al centro aziendale della BoA in South Carolina.
Dal 1992 al 2003, la Citibank ha definito i suoi furti dei fondi dei clienti come "conto di passaggio" ed  hanno rubato più di $ 14 milioni a clienti di tutta la nazione.  L’uso  di processi informatici per le carte di credito per eliminare i saldi positivi e negativi da parte dei clienti, include  il regime dei doppi pagamenti o dei fondi erogati per acquisti restituiti e che poi non sono stati riaccreditati al cliente.
Alla Chase Bank, un dipendente anonimo ha aperto un conto con il nome di un cliente (malato di Alzheimer), con tanto di carta di debito personale e ha ritirato circa $300 al giorno dal conto fraudolento. Quando la famiglia che rappresenta la vittima ha informato la Chase, hanno cancellato tutto con una indagine interna - anche se la famiglia aveva promosso una  azione legale.
Le frodi bancarie contro gli anziani sono in aumento negli ultimi tempi, dato che le banche hanno capito che possono rubare enormi quantità di denaro dai loro clienti anziani con pochi rischi di conseguenze.
La recente sentenza sul SMG ha fornito al settore bancario il sostegno legale che ancora mancava, quando rubavano ai loro clienti.
Le nostre istituzioni finanziarie hanno previsto un collasso finanziario per il giorno in cui il governo degli Stati Uniti non offrirà nessuna assistenza. La risoluzione (4) richiesta dalla Federal Reserve Bank,  ha studiato gli schemi per mantenere le  maggiori banche nazionali a galla vendendo i propri beni, cercando fonti alternative di finanziamento, e riducendo il margine di rischio in modo da poter fare soldi alla svelta. Queste strategie dovranno essere messe in atto "senza nessuna ipotesi di intervento straordinario da parte del settore pubblico."
Le mega-banche, per mezzo di  Wall Street, stanno comprando anche armi da fuoco, munizioni e prendendo il controllo su società private di mercenari come DynCorp e "Blackwater"come autorizzato dal Dipartimento della Difesa (DoD) direttiva 3.025,18. (5)
Il DynCorp è un imprenditore militare mercenario privato che fornisce (tra gli altri servizi), la formazione e il supporto di intelligence, la sicurezza internazionale, piani di emergenza e delle operazioni. Il 96% del loro finanziamento si basa sulle entrate annuali  del governo federale degli Stati Uniti. Il ramo internazionale della DynCorp ha operato come  "forza di polizia" anche in supporto di forze dell'ordine locale durante l'uragano Katrina.
Sono tra quelli che sostengono la produzione delle armi e delle munizioni  la Citibank, BoA, Barclays e Deutsche Bank, che stanno versando i soldi a  Cerebus e a  Veritas Equity, che hanno rilevato le società private coinvolte nelle situazioni di controllo anti-sommossa.
La Federal Reserve Bank, uno dei capi dei cartelli bancari, ha una propria forza di polizia che opera come garanzia di protezione per la Federal Reserve contro il pubblico americano. Come parte del Federal Reserve Act firmato nel 1913, è stata designata una Federal Law Enforcement - gli agenti di polizia speciali sono esclusivamente regolati da autorità della Fed (sia in uniforme che in borghese). Questi agenti di polizia specializzati (che si allenano con le Special Response Team) possono lavorare in tandem con le forze dell'ordine locali o con le agenzie federali degli Stati Uniti. Questi ufficiali sono pesantemente armati con pistole semi-automatiche, mitragliatrici e fucili –sub d'assalto oltre che con  giubbotti antiproiettile.
Di recente, per i prelievi da un bancomat, l'importo quotidiano assegnato è diminuito per  alcune banche, costringendo il cliente a entrare in banca e prendere  la differenza da un cassiere.  A questo punto, secondo  informatori anonimi, il cliente viene portato in ufficio per essere interrogato sul perché vuole i soldi, per sapere quello che sta acquistando,  perché non ha scelto di usare una carta di debito o  un'altra forma di commercio digitale per effettuare l'acquisto. Queste domande non sono solo invadenti ma sono illegali.
Alcune fonti anonime hanno detto che esponenti delle banche che fanno gli interrogatori devono tenere traccia delle risposte dei clienti su un file online da inviare all'FBI in osservanza del “ Patriot Act” sull'attività bancaria di monitoraggio.
I fondi dei clienti non sono più sicuri, non sono più garantiti dalla FDIC o da imprese di assicurazione esterne, e le banche sono legalmente autorizzate a mischiare il  denaro dei clienti con altri fondi della banca.
L'unico posto sicuro per il denaro è a casa propria, sotto un mattone.  Forse è ora di chiudere il conto in banca.
Susanne Posel
Fonte: http://occupycorporatism.com
Link: http://occupycorporatism.com/customer-deposits-are-property-of-the-bank-close-your-account-now/ 
24 aug. 2012

Traduzione per www.ComeDonChisciotte.org a cura di ERNESTO CELESTINI
Note :
  1. http://www.dtic.mil/whs/directives/corres/pdf/302518p.pdf

Nessun commento:

Posta un commento

Followers

Google+ Followers